Vai al contenuto

Cos’è il tractor pulling?

Il Tractor Pulling

Il Tractor Pulling è uno sport motoristico, verosimilmente lo sport più potente al mondo, nato in America negli anni 50 e diffuso da tempo anche in molti paesi europei.

E’ stato importato in Italia da un gruppo di parmigiani che, per gioco, nel 1999 hanno costituito la pima società di tractor pulling italiana (TPI) gareggiando con quattro prototipi nelle varie sagre paesane della zona.

In pochi anni il TPI è stato riconosciuto dal CONI e dall’ETPC, il comitato che si occupa del Tractor Pulling in Europa. Negli ultimi anni alcune macchine italiane hanno preso parte ad importanti competizioni oltre confine ottenendo elogi e importanti risultati.

Da qualche anno a questa parte l’ ente organizzatore del campionato italiano è a ITPO.

I mezzi in gara vengono ideati, messi a punto molto spesso direttamente dai piloti che ne curano le modifiche diventando dei veri e propri sperimentatori.

I mezzi che partecipano al campionato sono divisi in 5 categorie in base al loro peso e alla cilindrata dei loro motori (vedi sezione apposita nel sito):

– Categoria Fast pulling

– Categoria Pro Stock

– Categoria Liberi 25

– Categoria Truck

– Categoria Liberi 42

La disciplina consiste nel trainare un apposito rimorchio zavorrato, chiamato in gergo “slitta”, su una pista di terreno battuto lunga 100 metri. desertmoon2

La slitta viene caricata in base alle categorie, può arrivare ad un peso massimo di 30000 kg e essere frenata ulteriormente, in base alla tipologia del terreno, mediante l’abbassamento di apposite taglie che si conficcano nel terreno.

Il peso caricato in slitta e l’utilizzo o meno delle taglie, viene deciso dal personale di pista.

Da notare che il carico della slitta non è statico ma si muove a velocità costante dal momento della partenza, verso la parte anteriore della slitta stessa in modo da offrire sempre maggior resistenza all’avanzamento. In ogni caso l’operatore non interviene in nessun dispositivo della slitta stessa dopo la partenza.

Nel caso in cui il mezzo trainante non si fermi una volta superata la linea di arresto ai 100m in fondo alla pista, o in qualsiasi caso in cui si venga a creare una situazione di pericolo, l’operatore della slitta agirà sul dispositivo di arresto immediato (obbligatorio su ogni veicolo) e su tutti i dispositivi frenanti della slitta.

Il dispositivo di arresto immediato, chiamato KILL SWITCH, agisce togliendo corrente alle candele per i motori a benzina o metanolo, oppure chiudendo l’aspirazione nei motori a gasolio in modo da “soffocare” il motore.

Le gare si svolgono in 2 fasi:

– QUALIFICAZIONE: ogni mezzo in gara deve arrivare ai 100m (Full Pull) per essere ammesso alle finali. Ha a disposizione 2 tentativi. Naturalmente il peso in slitta non è eccessivo.

– FINALI: Viene caricato un peso in slitta sicuramente superiore rispetto alla fase di qualificazione. Le finali sono ad eliminazione diretta in quanto a disposizione c’è un unico tentativo e vince chi traina la slitta per un numero maggiore di metri.